polizze auto. Tutti i nostri post che parlano di: polizze auto

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica polizze auto. Puoi navigare con un click su ogni titolo

La fedeltà degli assicurati è raramente premiata

alex

Gli assicurati non sono soli nella disperazione di questa impennata dei prezzi petroliferi. Le compagnie di assicurazione e fondi comuni di investimento sono prontamente espresso le loro preoccupazioni. “Per ora, i francesi hanno affrontato questi aumenti senza abbassarne il livello di copertura. Ma diventa sempre più difficile. Oggi, il costo di un mutuo per una coppia con due bambini che si avvicinano già 1000 € circa un anno “, ha detto Claude Zaouati.

Cosa può fare l’assicurato di fronte a tali aumenti? In primo luogo, verificare che le garanzie nei loro contratti sempre soddisfare le loro esigenze. “Poiché la salute ha bisogno di cambiamento con l’età. Anziani, per esempio, richiedono l’ospedalizzazione inferiore garanzia che copre il 100% dei costi effettivi, perché se sono ricoverati in ospedale, sarà, molto più spesso che i pazienti più giovani, per le malattie di lunga durata, preso coperte al 100% dalla Social Security “, afferma Claude Zaouati. La salute complementare anche spesso includono opzioni o bonus mirate ad alleggerire l’aggiunta, se l’assicurato presenta costi ragionevoli o accetti di limitare determinate garanzie.
2828_assicurazione_auto (6)
Aviva, per esempio, l’Eco-Pack Pharma è un’opzione che si propone di non essere rimborsati per i farmaci vignette blu e arancione … che permette di abbassare il premio assicurativo fino al 12% all’anno. Assicurazione auto anche, assicuratori offrono contratti sempre più mirati (per coloro che guidano poco, per quelli con un minivan …), che permette di adeguare i tassi più vicino al profilo di automobilista.

Housing: l’assicurato non amati da loro assicuratore

L’UFC-Que Choisir ha stimato che circa 640.000 inquilini vedere la loro assicurazione sulla casa ogni anno terminato il loro assicuratore. Una cifra superiore alla associazione dei consumatori spiega con gli effetti del contratto di Cider, realizzati tra gli assicuratori nel 2002. Si prevede che, per danni d’acqua, quando l’ammontare dei danni è limitato, l’assicuratore della vittima sostiene la compensazione. L’effetto perverso? Molti assicurati hanno terminato i loro contratti per la loro assicurazione, perché il prossimo tutto il mondo regolarmente. E in questo caso, hanno grande difficoltà a trovare un nuovo assicuratore. Se ci riusciranno, pagano i loro premi più costosi.

Come recedere da un contratto?

Per usufruire della concorrenza, abbiamo bisogno di cambiare compagnia di assicurazione. In linea di principio, non è complicato. Basta inviare una lettera raccomandata al precedente assicuratore, conformemente alla preavviso fissato nel contratto (di solito due mesi prima della data anniversario di quest’ultimo). Ma in pratica, i francesi dimenticare questa regola la cura per il cambiamento e l’assicurazione quando la notizia arriva a causa nella propria cassetta postale. In linea di principio, ciascun assicuratore potrebbe certamente scrivere a ciascun cliente almeno quindici giorni prima della data di scadenza (due mesi e mezzo prima del rinnovo se il preavviso è di due mesi) per ricordare loro di questa preavviso. Ma nessuna azienda lo fa, perché sarebbe troppo costoso. Senza la ricezione tempestiva della lettera di sollecito, gli assicurati hanno stordito una seconda possibilità, quindi, sotto la legge Chatel . Al ricevimento della comunicazione di maturità, hanno venti giorni di tempo per recedere dal contratto senza preavviso. Solo un problema: la legge Chatel si applica solo ai contratti individuali stipulati tra la compagnia e l’assicurato. Tuttavia, alcuni contratti, tra cui l’assicurazione sanitaria, i contratti collettivi sono: sono sottoscritto da tale associazione, e il client non aderire. Christine Lagarde, quando era ministro dell’Economia, prevede di estendere i principi della legge Chatel a tali contratti. Ma dopo la sua partenza, questo desiderio è rimasto insoddisfatto.

Fonte: http://www.lefigaro.fr

Polizze Rc Auto

auto

Una polizza Rc Auto assicura i rischi della Responsabilità Civile per i quali è obligatoria una assicurazione per qualsiasi autovettura circolante. Cioè, una volta assunto il contratto con la Compagnia, essa sarà l’incaricata del risarcimento dei danni involontariamente cagionati a terzi dal veicolo assicurato.

Perché la copertura sia operante il conducente dovrà essere dichiarato in polizza e possedere l’abilitazione alla guida in condizioni regolari. In caso che ci sia la possibilità che un altro conducente usi il veicolo sempre c’è la opportunità di, tramite una franchigia, si aggiunga al contratto i suoi dati. Si deve tener conto che l’esplicitazione e chiarezza dei dati sulla polizza evita futuri problemi.

È naturalmente obvio che se il conducente, al momento del sinistro, si trova sotto l’effetto di stupefacenti o in stato di ebbrezza l’assicurazione rimarrà automaticamente inoperante.

Il costo della polizza dipenderà da diversi fattori personali quali l’età del conducente, la classe di merito, la città di residenza, , ecc.

Alcune compagnie prevedono delle riduzioni in caso d’includere altre garanzie quali furto ed incendio. A volte per pochi soldi in più si arriva ad una polizza più completa e conveniente. Se vuoi approfondire su altre garanzie clicca qui.

Ma, ci sono degli sconti, quasi del 10%, per chi calcola e poi salva un preventivo online.

Disdetta polizze auto

La disdetta polizze auto è una parte molto delicata nella gestione delle polizze auto. Spesso infatti, numerose compagnie offrono un vantaggio leggermente avvelenato noto come rinnovo automatico della polizza, rendendo vana di fatto la disdetta polizze auto fino a quel momento attive. E’ utilissimo essere ben precisi in a tale riguardo, per non essere poi vittime di un sistema che potrebbe spillarci notevoli quantità di denaro a fronte di un servizio scarso o che comunque non soddisfa le nostre richieste.

A tale riguardo, possiamo vedere cosa dice direttamente il decreto legislativo inerente a tale riguardo. Il D.L. del 7 settembre 2005, numero 209, afferma che se le compagnie che operano senza tacito rinnovo non ricevono alcuna comunicazione da parte del soggetto interessato, il contratto assicurativo per l’anno successivo si considera terminato. Tale clausola viene spesso utilizzata per le compagnie di assicurazione auto che operano via telefono od internet.

Nel caso in cui vi sia una clausola di tacito rinnovo, invece, le cose si complicano leggermente: le richieste di disdetta devono tassativamente arrivare alla compagnia assicurativa entro 15 giorni prima della scadenza del contratto, altrimenti l’assicurazione auto verrà tacitamente rinnovata. La normativa, comunque viene incontro ai clienti delle assicurazione, giacchè sono visti come “parte debole” del contratto. Certamente le polizze auto sono anche uno dei settori a più alta presenza di truffe, di comportamenti poco etici e di clausole scritte in piccolo in calce al contratto, ma si consiglia in ogni caso di privilegiare i contratti senza contratto automatico della polizza auto, soprattutto per il primo anno.

Polizze auto temporanee

Cosa sono le polizze auto temporanee? Si tratta di una invenzione recente e di notevole utilità per una categoria di guidatori che potremmo definire i guidatori sporadici. Le polizze auto temporanee in buona sostanza affermano che l’assicurazione auto si paga solo per l’effettivo tempo di utilizzo del veicolo stesso, e dunque non per anzianità, esperienza nella conduzione di autoveicoli o incidenti eventualmente accaduti nel passato.

Certo, anche questi elementi ovviamente incidono, ma sarà possibile avere una assicurazione auto “part time”, per così dire, nel caso l’auto si utilizzi solo per andare al lavoro dalle 8 alle 20 o solo nei weekend per andare a fare una gita. Una forma assicurtativa estremamente interessante anche e soprattutto per coloro che ancora non hanno un ritmo di guida elevatissimo, oppure per i pendolari che ecologicamente decidono di usare i mezzi per spostarsi, o quelli che vivendo in città, utilizzano raramente per spostarsi l’auto.

E’ una proposta innovativa che per determinate categorie di automobilisti di certo garantisce notevoli risparmi, e che di sicuro aiuterà anche le compagnie ad ampliare la loro base di clienti in un periodo non roseo dal punto di vista economico. Ad esempio per i pensionati che usano l’auto solo per fare la spesa il sabato mattina o per raggiungere il mercato al paese vicino, questo permette una riduzione notevole nei costi, e permette di non sprecare in costi inutili i già scarsi guadagni ottenuti con la pensione. Si tratta di una forma assicurativa dal futuro estremamente interessante, e vi terremo aggiornati.

Informati sulle migliori assicurazioni auto del mercato e risparmia! Vuoi ricevere le ultime news del nostro blog?

Sign up for Auto e Assicurazioni

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia