Eurozona. Tutti i nostri post che parlano di: Eurozona

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Eurozona. Puoi navigare con un click su ogni titolo

L’economia della zona euro sembra la recessione nel secondo trimestre

Il fantasma W, la forma che avrebbe preso la linea su un grafico per raccogliere due recessioni in breve tempo vola l’Europa. L’Unione europea (UE) è riuscito a raddrizzare la sua situazione finanziaria dopo la crisi del 2009, ma le tensioni della moneta unica rischino di scendere verso la terraferma nel pozzo di stagnazione o, peggio ancora, la recessione. Il prodotto interno lordo (PIL) dei paesi che condividono l’euro è sceso nel secondo trimestre dello 0,2% dall’inizio dell’anno (-0,4% tasso annuo), il calo trimestrale stessa che si adattano i 27 membri del l’Unione europea, secondo i dati diffusi da Martedì Eurostat . A peggiorare le cose, altri giganti globali come gli Stati Uniti o il Giappone hanno alcuni sintomi di infezione da virus in Europa. L’Europa è sfuggito alla recessione, cioè alla catena due trimestri di caduta PIL nel periodo gennaio-marzo l’economia stagnante.

Ma nessuno dice che nel terzo trimestre, la situazione sta migliorando. “I dati sono un po ‘meglio del previsto. Sebbene foto Eurostat mostra un continente che è a capo di una lieve recessione o di stagnazione “, dice Jean Pisani-Ferry, direttore del centro di ricerca belga Bruegel. Questo professore di economia all’Università di Paris-Dauphine insiste sul fatto che la situazione è migliore rispetto al 2009, ma ritiene che il paesaggio esterno contribuisce a ottimismo: “Vediamo una forte crescita al di fuori dell’Europa, che esacerbare i problemi a casa “. Esso rafforza il modello di due Europe: una impantanata in una recessione che ormai non si vede fuori due poli poteri guidati da la dimensione di Italia e Spagna, e in cui la Grecia ha la situazione più catastrofica, e altri per ora sfugge dal rosso. La Germania ha dimostrato ancora una volta il suo potere di presentare dati migliori del previsto dagli analisti, in crescita del 0,3% rispetto al secondo trimestre del 2011. Il ministro dell’Economia, Philipp Rösler liberale, ha detto che i dati erano in previsioni del governo e ha sottolineato come cause del rallentamento “il difficile contesto dell’economia europea e globale”. Nonostante la sua forza, Berlino non è al riparo da turbolenze che corrono a sud. Questi paesi, i clienti tradizionali di esportazione tedesca, hanno messo i freni sui consumi. “La progressione è stata piuttosto solida, ma potrebbe essere l’ultimo trimestre con una buona notizia per la Germania per un po ‘. L’economia può contrarre durante l’estate “, ha detto Jörg Krämer, economista di Commerzbank. Insieme con la Germania, la Francia, che sembrava diretto in recessione , è riuscita a fuggire dal rosso. Il PIL è rimasto fermo tre quarti allo 0%. Il ministro dell’Economia, Pierre Moscovici, ha ammesso che i dati sono “not great”, ma ha insistito per mantenere il suo obiettivo di crescita del 0,3% per il 2012. “Spero che il terzo e quarto trimestre ad essere più positivo”, ha detto in un’intervista a radio Europe 1. Il resto dell’Europa ha ottenuto risultati contrastanti. Grew di sopra della media orientale Bulgaria, la Romania o la Slovacchia, i tre Stati baltici e gli altri si trovano sul lato dei ricchi, come i Paesi Bassi, Austria e Svezia (campione di crescita, con il 1,4% tra aprile e giugno .) I dati deludenti provenienti da Helsinki e Londra. Finlandia, dopo una crescita del 0,8% nel primo trimestre sono diminuite dell’1% nel secondo. E parti del Regno Unito con la Spagna e l’Italia , tra gli altri, il dubbio onore di registrare tre trimestri consecutivi di caduta.

Eurozona: Berlin increduli di fronte alla strategia di Holland

Wolfgang Schäuble è furioso contro il ritorno parziale alla età di pensionamento di 60 stabilito dalla socialisti francesi. Né il Rettore né il suo entourage e la stampa di là del Reno non riescono a spiegare l’atteggiamento della Francia. Stanco di incredulità, il tedesco non nasconde la sua irritazione verso Francois Hollande . Il presidente francese strategia per uscire dalla zona euro e la Francia, della crisi di là della comprensione per la classe dirigente del Reno. Così non è più immune contro la tempesta, la Germania si moltiplica gli appelli alla ragione. Berlino si lamenta di non poter contare sul suo partner storico dell’integrazione europea nel momento cruciale quando l’area dell’euro ha bisogno di riorganizzarsi per affrontare il futuro. Nel criticare la “mediocrità”, che non dovrebbe diventare lo standard “in Europa , la settimana scorsa, Angela Merkel era davvero la Francia, che abbandonò la sua alleanza con la Germania per essere più vicini ai paesi del sud dell’Europa . Come il suo ministro delle finanze, Wolfgang Schäuble , il cancelliere era seccato di vedere il presidente francese si diffuse i suoi disaccordi con i meccanismi di Berlino e lo stress al debito piscina a scapito della più grande economia europea.

Lei è preoccupata che la Francia continua a schivare le riforme strutturali che ritengono necessarie per ripristinare la competitività e la fiducia del mercato. Schiacciato dal peso della sua storia, la Germania ha sempre rifiutato di assumere pienamente la sua potenza economica. Senza lamentarsi, ha messo il libretto degli assegni al servizio della costruzione europea, lasciando Parigi il primo ruolo politico. Negli ultimi anni, mentre stava scavando via con la Francia, la Germania aveva avuto cura di mantenere un partenariato equilibrato con il suo alleato storico. “Sarkozy ha colto l’occasione per Merkozy questa alleanza”, per ottenere concessioni da Merkel, dice il Financial Times Deutschland in un articolo intitolato: “Signor Presidente, rompere le promesse!” Il ritorno parziale alla pensione all’età di 60 anni ha provocato uno shock a Berlino. Schäuble non digerire ciò che considera un temperino in accordo franco-tedesco. “Siamo rimasti sbalorditi, dice un alto funzionario tedesco. Non capiamo la furia con cui i Paesi Bassi cerca di entrare nel club dei PIGS Francia ( Portogallo , Italia , Grecia , Spagna ). Eppure il contratto era fiera. Tedesca la solidarietà doveva pagare euro per mantenere la nave a galla. In cambio, i nostri partner dovrebbero fare le riforme necessarie “.

Solo l’ex comunista applaudire!

Inizialmente, il più anziano creduto nel bluff elettorale tedesco. Ma l’insistenza con cui è stato appeso Olanda Eurobonds foglie di sorpresa. “Quando diciamo che la Germania non ha i mezzi per assumere i debiti di tutta Europa, in Olanda pensa davvero che le finanze di Francia lo permette?, si chiede cosa tenore della coalizione. Non capiamo la volontà della Francia di voler pagare tassi di interesse più elevati quando si sta già lottando per ridurre il suo deficit “. In un articolo intitolato “Francesco, l’incubo delle imprese”, il centro-sinistra tutti i giorni Süddeutsche Zeitung è allarmato i progetti del presidente francese per “soffocare” l’industria francese con ” le tasse più alte, “per rispettare gli impegni assunti riduzione del deficit. E la Süddeutsche a chiedersi: “Questa ridistribuzione sarà lei le aziende più competitive? Francia spera che lei e creare posti di lavoro? Non è l’inizio di riforme strutturali, anche se la crescita e l’occupazione sono le priorità del governo “.

Informati sulle migliori assicurazioni auto del mercato e risparmia! Vuoi ricevere le ultime news del nostro blog?

Sign up for Auto e Assicurazioni

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia