Archivi del mese giugno, 2012

La maggior parte del Supremo interrogato riforma sanitaria di Obama (2°parte)

Insieme Roberts, ha votato per Elena Kagan, Sonia Sotomayor, Ruth Ginsburg e Stephen Breyer. Parlato contro Antonin Scalia, Samuel Alito, Clarence Thomas e Anthony Kennedy. Il giudice Roberts ha detto che la decisione è stata presa senza tener conto di considerazioni politiche. “Non è nostro compito proteggere la gente dalle conseguenze delle decisioni politiche”, ha detto. Come al solito in tali giudizi, la tesi della Corte è complessa e ha portato a una certa confusione iniziale, sulla loro interpretazione. I giudici non considerano la costituzionalità della legge ai principi stessi del governo. I giudici hanno capito che il Congresso non ha l’autorità per costringere la gente a comprare l’assicurazione sanitaria, sulla base dell’articolo della Costituzione limita l’azione federale sul commercio. Al contrario, riconosce il diritto del legislatore di infliggere un’ammenda a tutti coloro che non hanno assicurazione sanitaria, il che significa che l’allocazione all’interno del Congresso l’autorità di regolare le imposte e tasse. “Il requisito che certi individui a pagare una multa per non ottenere l’assicurazione sanitaria,” Roberts scrive a nome della maggioranza “può ragionevolmente essere considerata come una tassa, e poiché la Costituzione permette di tali imposte, il nostro ruolo non è quello di vietare “. La Corte Suprema approva il modello di assistenza sanitaria di Obama. La riforma sanitaria di Obama cure , il lavoro può significato storico alla sua presidenza, è costituzionale. Lo ha deciso la Corte Suprema con una sentenza che distrugge la causa principale sostenuta dai repubblicani per tre anni e dà al presidente una spinta enorme nelle loro aspirazioni per la rielezione il prossimo novembre. Gli americani hanno già un sistema sanitario che si trova vicino a copertura universale. Cercando di evitare trionfalismi, Obama si rivolse alla nazione poco dopo l’annuncio della sentenza a proclamare che “qualunque sia l’orientamento politico di ciascuno, questa decisione è una vittoria per persone in tutto il paese”.

Il presidente ha ricordato che 30 milioni di persone oggi non aveva l’assicurazione sanitaria avranno ora accesso ai servizi medici e che la discriminazione ha le compagnie di assicurazione con alcuni pazienti saranno ora eliminati. Il candidato presidenziale repubblicano Mitt Romney , ha detto che questo giudizio è più che mai necessario per il loro partito riconquistare la Casa Bianca, dove ha promesso di abrogare la legge il primo giorno arriva. “La nostra missione è chiara: se si sostituisce la riforma sanitaria di Obama, abbiamo bisogno di sostituire il presidente Obama”, ha detto. Una maggioranza conservatrice tribunale appoggiò infine contraddire le probabilità a favore di una legge che è stata al centro del dibattito politico da quando ha iniziato l’elaborazione nel 2009, una legge controversa che richiede a tutti i cittadini a firmare una assicurazione sanitaria e benefici per la salute estesi per tutti. Il presidente ha ricordato che 30 milioni di persone oggi non aveva l’assicurazione sanitaria avranno ora accesso ai servizi medici Anche se questo è il suo valore fondamentale, la soluzione di alcune delle più evidenti ingiustizie sociali di questo paese, l’impatto della decisione della Corte Suprema di oggi sono essenzialmente politica perché la politica è stata l’opposizione brutale è stato presentato a questa legge fin dall’inizio. I repubblicani hanno fatto un esempio di modello presumibilmente interventista e socialista che cerca di imporre Obama e la ragione fondamentale per cui è necessario per sconfiggerlo.

object width=”480″ height=”320″>

La Corte Suprema approva il modello di assistenza sanitaria di Obama

Cercando di evitare trionfalismi, Obama si rivolse alla nazione poco dopo l’annuncio della sentenza a proclamare che “qualunque sia l’orientamento politico di ciascuno, questa decisione è una vittoria per persone in tutto il paese”. Il presidente ha ricordato che 30 milioni di persone oggi non aveva l’assicurazione sanitaria avranno ora accesso ai servizi medici e che la discriminazione ha le compagnie di assicurazione con alcuni pazienti saranno ora eliminati. Il candidato presidenziale repubblicano Mitt Romney , ha detto che questo giudizio è più che mai necessario per il loro partito riconquistare la Casa Bianca, dove ha promesso di abrogare la legge il primo giorno arriva.

“La nostra missione è chiara: se si sostituisce la riforma sanitaria di Obama, abbiamo bisogno di sostituire il presidente Obama”, ha detto. Una maggioranza conservatrice tribunale appoggiò infine contraddire le probabilità a favore di una legge che è stata al centro del dibattito politico da quando ha iniziato l’elaborazione nel 2009, una legge controversa che richiede a tutti i cittadini a firmare una assicurazione sanitaria e benefici per la salute estesi per tutti. Il presidente ha ricordato che 30 milioni di persone oggi non aveva l’assicurazione sanitaria avranno ora accesso ai servizi medici. Anche se questo è il suo valore fondamentale, la soluzione di alcune delle più evidenti ingiustizie sociali di questo paese, l’impatto della decisione della Corte Suprema di oggi sono essenzialmente politica perché la politica è stata l’opposizione brutale è stato presentato a questa legge fin dall’inizio. I repubblicani hanno fatto un esempio di modello presumibilmente interventista e socialista che cerca di imporre Obama e la ragione fondamentale per cui è necessario per sconfiggerlo. Le prime reazioni riflettono il clima di scontro. Nancy Pelosi, leader democratica alla Camera dei Rappresentanti e la figura che ha combattuto a Capitol Hill per spingere questa normativa, ha detto di aver festeggiato questa vittoria con il resto dei suoi colleghi del Congresso. Pelosi ha avuto qualche parola di ricordo per Edward Kennedy , che ha fatto l’assistenza sanitaria universale, il progetto principale della sua vita e morì senza aver visto compiersi. D’altra parte, la Speaker della Camera dei Rappresentanti, John Boehner , ha insistito sul fatto che adesso ho bisogno di ottenere repubblicani in maggioranza novembre parlamentare per le riforme che hanno protetto i giudici essere abrogata in cui è stato originariamente approvato in Congresso . Sarah Palin ritiene che questa frase equivale a “la morte della libertà”. Altri leader conservatori hanno insistito che la libertà individuale è minacciata da questa decisione. Molti tra le fila repubblicane ora si sentono traditi dal presidente della Corte Suprema, John Roberts, un giudice conservatore nominato da George W. Bush, ratificato con il voto contro l’allora senatore Obama. Molti tra le fila repubblicane ora si sentono traditi dal Capo Giustizia, John Roberts , un giudice conservatore nominato da George W. Bush, ratificato con il voto contro l’allora senatore Obama, e ora è venuto per salvare il capo presidente i quattro giudici si uniscono per formare la maggioranza progressista che la legge coperto.
object width=”480″ height=”320″>

Il potere è sempre di moda (3°parte)

Ma comunque, il team di Obama è avanti con questi atti di potere grande stella , e ritiene che i benefici di cinque cifre controlli che generano superano di gran lunga qualsiasi contro-attacco che può essere ascoltato su Fox News o leggere negli stati rossi. Consiglieri del presidente non credo che gli eventi di raccolta fondi afflitto stelle saranno tra i temi suscettibili di condizionare l’esito delle elezioni. E nel caso, sono pronti a menzionare la recente raccolta di fondi per Mitt Romney tattiche: Cena con Donald , un concorso in cui le persone che donano tre dollari alla campagna di Romney è in grado di vincere una cena con Donald Trump. Il rapporto tra la Casa Bianca di Obama e patroni celebri opere in entrambe le direzioni in un po ‘. Parker e Wintour sono stati eletti alla commissione per le Arti e le Lettere del presidente. Wintour ha partecipato a due cene ufficiali alla Casa Bianca. Da allora, le pagine di Vogue sono stati gentili con Obama. Michelle è apparsa sulla copertina poco dopo l’inaugurazione , e responsabile delle fotografie è stata Annie Leibovitz (che ha anche interpretato il Presidente Obama per la copertina di Vogue Uomo nel 2008.) André Leon Talley, CEO di Vogue , ha scritto circa la first lady in termini agiografici. “Concentrate tutta la vostra attenzione sul vostro viso calmo”, ha detto con entusiasmo. “Essere l’oggetto del suo sguardo è rassicurante sentire come una corda di A Love Supreme , John Coltrane, o forse The Lark Ascending di Ralph Vaughan Williams. Tutto è buono e giusto e reale. ” Wintour potrebbe essere sul punto di dimostrare la sua bravura come attore politico.

Infatti, la Casa Bianca prevede una reazione negativa quando Wintour è apparso su un documento registrato per la campagna di Obama a casa. SE rilasciati lo stesso giorno un rapporto del Dipartimento del Lavoro ha annunciato che la disoccupazione era aumentata. Poi vennero i fischi repubblicani. Rush Limbaugh lo schernivano chiamandolo “Barack Hussein Kardashian”. La campagna Obama ha chiaramente paura di prestare troppa attenzione a questo aspetto del suo apparato di raccolta fondi. Quando il New York Times ha cercato di intervistare Wintour e Parker per questo articolo, le pubbliche relazioni hanno presentato le loro scuse. La campagna è nervoso, hanno affermato. Ma quanto tempo il mondo della politica come qualcosa d’altro è un altro discorso molto diverso. Pochi giorni fa era a Chicago in un evento di raccolta fondi per Obama, durante il quale ha introdotto una linea di abbigliamento pet creato dai migliori designer. C’era un dog sweater by Marc Jacobs con il motto ‘I corteccia per Obama’ ricamo , e una cintura e una collana di Thakoon, tutti in vendita. Il ricavato è andato alla campagna presidenziale. Wintour ha parlato agli ospiti, alcuni dei quali hanno pagato 800 euro per una foto con lei. Ha detto, al momento della prima avvicinato Matthew Barzun, direttore delle finanze della campagna, assunto che voglio parlare di politica o di raccolta di fondi, o forse le loro idee sull’Europa. “Ho fatto i compiti a casa e andai a pranzo con una cartella ingombranti, e si sedette nella riunione e disse: ‘Anna, voglio parlare con gli animali domestici”, dice Wintour.

Il potere è sempre di moda (2°parte)

L’ingresso costa 28.500 euro. “Posso dirvi è incredibilmente preoccupato per la direzione che ha preso questo paese”, ha dichiarato Weinstein. I suoi amici hanno descritto come un convinto democratico, un po ‘rojilla, come ho detto uno. E ‘il diavolo si legge Pravda ? Wintour fatto donazioni per la campagna presidenziale del senatore John Kerry nel 2004 e per la gara Senato a Hillary Rodham Clinton. Ma il suo impegno politico è stata anche associata ad altre preoccupazioni heartier. Egli ha investito tempo e denaro per aiutare i legislatori dello stato di New York che hanno votato per la legalizzazione del matrimonio gay. Negli anni novanta il suo sostegno è stato fondamentale per coinvolgere l’industria della moda nella lotta contro l’AIDS. La politica ha sempre circondato Wintour, per scelta o per nascita. Suo padre, Charles Wintour, era il direttore di The London Evening Standard . Suo fratello Patrick è direttore della sezione politica di The Guardian . Il regista si sente più affinità per Condé Nast, il gruppo che possiede Vogue , Vanity Fair e altre riviste molto letto, è di David Remnick del New Yorker .

Quest’anno ha proposto di Sarah Jessica Parker di unire le forze. Il suo gancio, secondo una persona che conosce entrambi, era molto imprenditoriale e strategica: per giustificare i 31.900 euro a persona avrebbe bisogno della potenza stella di entrambi. La sua attività politica ha portato alla speculazione che potrebbe essere alla ricerca di qualsiasi posizione di influenza, forse come ambasciatore a Londra o Parigi. Amici dicono che queste voci sono totalmente infondate, come quattro anni fa. “Lui non ha alcun interesse ad essere un ambasciatore,” ha detto un amico di questa settimana, ed ha insistito per l’anonimato per proteggere la loro amicizia. “Nessuno. Posso categoricamente dirlo. ” Millard Drexler, CEO di J. Crew era uno di quelli partecipanti alla manifestazione di raccolta fondi nella notte di Giovedi. “Non metto in dubbio il suo interesse per la politica”, dice Drexler. “Penso che sia interessante partecipare a qualcosa in cui credo. E quando viene coinvolto in qualcosa, lo fa con grande ferocia “. Egli non ha alcun interesse ad essere un ambasciatore “, dice un caro amico. “Nessuno. Posso categoricamente dirlo. ” Nell’era del Partito austerità Tea, la necessità di evitare la sconfitta con uno scarto di 320 euro (vedi Edwards, John) o linea di credito esorbitante da Tiffany (Gingrich, Newt e Callista) non ha fatto più di crescere. Infatti, la Casa Bianca prevede una reazione negativa quando Wintour è apparso su un documento registrato per la campagna di Obama a casa. SE rilasciati lo stesso giorno un rapporto del Dipartimento del Lavoro ha annunciato che la disoccupazione era aumentata. Poi vennero i fischi repubblicani. Rush Limbaugh lo schernivano chiamandolo “Barack Hussein Kardashian”. La campagna Obama ha chiaramente paura di prestare troppa attenzione a questo aspetto del suo apparato di raccolta fondi. Quando il New York Times ha cercato di intervistare Wintour e Parker per questo articolo, le pubbliche relazioni hanno presentato le loro scuse. La campagna è nervoso, hanno affermato.

Il potere è sempre di moda

Quando Anna Wintour era a Parigi per partecipare Fashion Week, il direttore di Vogue non poteva smettere di parlare di un problema che non aveva nulla a che fare con le collezioni invernali. “Chi vincerà le elezioni presidenziali francesi in poche settimane,” ha chiesto ad alta voce più volte prima di diversi posto in prima fila compagni. Se ora ci incontriamo Wintour a New York, voi che sente parlare degli stati in bilico cruciali per il presidente Obama e le economie molto povere spagnolo e greco. E non osano parlare del commercio internazionale tessile. Il senatore Kirsten E. Gillibrand, democratico di New York, ha ricordato una conversazione che ebbe con Wintour riguardo. “Ha detto, ‘Forse non lo sanno, ma le tariffe e dai trattati in vigore una fondamentale influenza sulla capacità di fornire prodotti diversi ai vari mercati ad un prezzo accessibile,” ha detto il senatore. Dopo quell’incontro, Gillibrand ha lasciato gli uffici di Vogue , che si trova nella parte superiore di Times Square, in un elenco di negozi e venditori Wintour consiglia di visitare per capire meglio come il commercio colpisce le imprese in città .

Per coloro che solo familiarità con Wintour come freddo, il carattere imperscrutabile generato ossessione tabloid e satire su film, può essere impossibile separare dalle passerelle che terrorizza chi sta dietro occhiali scuri. Ma è diventato qualcosa di più: un impegno e una preziosa risorsa politica per il Presidente Obama e la sua campagna di rielezione . Questa è la seconda campagna in cui Wintour lavora come fardellatrice per Obama, le persone con buoni contatti e fortemente motivati a raccogliere fondi per i candidati politici [e poi consegnarlo in un pacchetto grande. Di qui il suo nome, che deriva dal fascio, o il pacchetto]. La sua ultima iniziativa per il presidente era una cena per 50 persone a 25.000 euro una piastra , che serviva come co-padroni di casa in casa di Sarah Jessica Parker nel West Village. Nel 2008 aiutò a raccogliere 200.000 dollari per Obama. I suoi amici hanno descritto come un convinto democratico, un po ‘rojilla, come ho detto Durante una sessione di domande e risposte con Obama, Wintour ha dominato la stanza. Ha chiamato Meryl Streep, che ha chiesto al presidente cosa avrebbe potuto fare per attrarre più persone di talento per lavorare nel governo (anche se Streep ha detto che probabilmente già sapeva: gli stipendi crescenti). La stilista Michael Kors è stato interrogato dal matrimonio tra persone dello stesso sesso. E Trey Laird, il dirigente pubblicitario, ha voluto sapere di più sulla politica fiscale. Nel frattempo, Wintour seduto ad ascoltare. Nel 2008 aiutò a raccogliere circa 125.000 euro per la campagna di Obama. Anche co-organizzato due eventi di raccolta fondi, uno con Calvin Klein e l’altro con Parker. Il presidente ha visitato la sua casa in Sullivan Street nel 2010 per partecipare ad una festa dove gli ospiti come Donna Karan e Calvin Klein pagati fino a 19.000 euro ciascuno per intrattenendosi con il presente. Fine estate scorsa, Wintour aderito al magnate hollywoodiano Harvey Weinstein in un altro evento organizzato a casa di quest’ultimo per la campagna di Obama.

Merkel, Hollande, Monti e Rajoy

Il vertice dei quattro maggiori economie della zona euro si conclude con l’impegno a promuovere una nuova politica che è chiaramente impegnata per il rilancio e non solo di austerità. 130.000 milioni di euro destinati a promuovere la crescita. Il vertice delle maggiori economie dell’euro è risolta con l’impegno di una nuova politica di ri-stimolare la crescita economica. Riunione oggi a Roma dai capi di governo di Germania, Francia, Italia e Spagna l’esecuzione della convenzione fino alla cima del Ventisette della prossima settimana una proposta per l’Unione europea promuove gli investimenti economici piano di crescita per un importo compreso tra 120.000 e 130.000 milioni di euro, pari all’1% del PIL dell’UE. “Chi avrebbe pensato pochi giorni fa che la crescita sarebbe giusto ora all’ordine del giorno del Consiglio europeo?” Ha chiesto al nuovo presidente francese, François Hollande, il principale promotore di questa nuova politica di espansione fin dalla sua recente arrivo l’Elysée.

“La crescita è diventata una priorità”, riassunti nella conferenza stampa congiunta con Angela Merkel, italiano e spagnolo Mario Monti Mariano Rajoy. L’annuncio è stato dato l’host, il primo ministro italiano Monti. “Ciò che è stato fatto finora non è ancora sufficiente”, ha detto, per difendere e un “stimolare gli investimenti per ottenere la creazione di nuovi posti di lavoro”. Monti ha confermato che il pranzo di oggi tra i quattro leader avevano lasciato un “impegno comune” a guidare il Consiglio dell’Unione europea l’attuazione di un piano per stimolare la crescita economica di circa 130.000 milioni di euro. “Nel prossimo Consiglio europeo [che si terrà il 28 ed il 29 giugno] proporre misure per rilanciare l’economia, gli investimenti, un impegno a promuovere l’occupazione e aumentare la concorrenza in Europa e nel fare di più mercato unico europeo “, ha detto Monti, il quale ha dichiarato che i quattro governi stanno già lavorando per definire con maggior precisione il piano,” riconoscendo il valore di alcuni investimenti. ” “Stiamo facendo di tutto per lottare per l’euro e lo rendono in grado di soddisfare nei prossimi dieci anni. Alcuni paesi hanno fatto molte riforme. Abbiamo strumenti di solidità e di solidarietà”, ha spiegato, per parte sua, il Cancelliere Angela Merkel . “La questione della crescita e dell’occupazione deve essere affrontato con maggior vigore, dopo che abbiamo affrontato con il patto fiscale. Per il prossimo Consiglio europeo deve dare segnali chiari. A 1 per cento del PIL investito per la crescita e per i segnali a destra è quello che l’Europa ha bisogno “. I leader delle maggiori economie della zona euro hanno anche lo scopo che il piano venga messo in atto senza indebito ritardo. “Dovrebbe essere mobilitato un calendario preciso, nel più breve tempo possibile”, Hollande condannato. “E ‘un buon obiettivo”, ha detto Chirac, che ha detto la dinamica di crescita non significa abbandonare la disciplina di bilancio. “Non rinunciare alla rigidità di bilancio”, ha dichiarato. In questo senso, il primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy, nel frattempo, ha sottolineato che le quattro potenze europee hanno la stessa visione sulla necessità di controllare il deficit delle loro economie e raccogliere più del debito, ad adottare misure per le economie più flessibili, per difendere i meccanismi di stabilità e la necessità di una più europea a favore di un’unione economica, un’unione fiscale e una banca sindacato. “C’è stato un impegno per l’irreversibilità dell’euro, che è il progetto più importante che abbiamo implementato gli europei”, ha detto Rajoy.

Euro crisi: la Germania alza la voce

Berlino invita i partner dell’euro per iniziare applicando le regole accettate insieme per risolvere la crisi. Una messa a fuoco prima del Vertice di Roma Venerdì, riunendo Merkel, Olanda, Monti e Rajoy. Alla vigilia di un vertice con la Francia, Italia e Spagna, sembra molto simile ad un richiamo all’ordine. La Germania , fusore stanco di vedere ogni giorno nuove idee per finanziamenti europei, Giovedi ha invitato i suoi partner dell’euro per iniziare applicando le regole accettate in comune. Per lei, sarebbe un modo migliore per porre fine alla crisi del debito. Segnalano un crescente irritazione a Berlino, il ministro delle finanze Wolfgang Schaeuble ha scelto di aprire il fuoco prima della visita di Merkel a quattro-Monti-Holland Rajoy. “Non abbiamo bisogno di un dibattito pubblico in corso, come se non fossimo a lungo d’accordo su cosa fare, ha detto. Sarebbe invece applicare gli obiettivi definiti in comune per le crisi si dipana velocemente “. Il braccio destro di Angela Merkel riafferma la regola che il Cancelliere potrebbe ripetere i suoi coetanei a Roma domani: nessun credito senza ulteriore impegno europeo nazionali verificabili. Questo è ciò che gli esperti chiamano condizionalità. Il precetto è per Eurobonds, le emissioni europee riunite Francois Hollande sembra sul punto di memorizzare , se dobbiamo credere al suo primo ministro , di fronte l’ostilità tedesca.

Mario Monti nel mirino

Nelle ultime ore, è Mario Monti che si trovava nel mirino di Berlino. Per due giorni l’Italia ha informato accenno al fatto che lei vuole ricevere il sostegno insolito fondo di salvataggio EFSF : il riscatto dei titoli di Stato sul mercato secondario, una tecnica che potrebbe ridurre le pressioni sui tassi di interesse debito italiano. Anche solo implicitamente, che Roma vuole il sostegno europeo è offerto a lui senza condizioni ad essa annesse, vale a dire una diagnosi fatta dal BCE e un programma di politica economica impostata dal “comune accordo” all’interno dell’Eurogruppo. Madrid provato la stessa manovra – finora senza successo – quando ha iniziato l’approccio di lavoro per la ricapitalizzazione delle banche attraverso il suo fondo di salvataggio. La reazione tedesca, piuttosto secco, è la stessa per entrambi i paesi: “le condizioni alle quali viene fornito l’EFSF sono già stati istituiti in comune”, afferma Wolfgang Schäuble, messo in discussione la richiesta italiana all’inizio di una riunione dei ministri delle finanze dell’Eurogruppo in Lussemburgo.

Intransigenza

Roma e Madrid non sono soli nel mirino della Cancelleria. Chiaramente, Berlino vorrebbe anche il punto “i”, quando la Grecia e il nuovo governo Samaras ritorno in ufficio europeo, tre mesi dopo un salvataggio secondo di 130 miliardi di euro. Secondo l’agenzia di stampa greca Ana, la Grecia chiede ai suoi donatori da parte dell’UE e del FMI due anni più a lungo, fino alla fine del 2016, per ripulire i conti. Questo periodo ciò implicherebbe un’estensione delle autorità europee di 20 miliardi di euro. L’intransigenza tedesca può essere spiegato, in parte, il controllo ostinato esercitato dalla Corte Costituzionale di Karlsruhe sul finanziamento EFSF e il suo successore il meccanismo europeo di stabilità ( MES ). I supremi giudici tedeschi è stato chiesto Giovedi al presidente Joachim Gauck a trattenere la sua firma sulla legislazione per stabilire i TSS fino ad esaurimento di tutti i ricorsi. Questo potrebbe ritardare il parto fino alla caduta del futuro “Fondo monetario europeo”, originariamente prevista per il 1 ° luglio. Il calendario è già ipotecato dalla ratifica italiana, rinviata almeno fino alla fine di luglio.

Italia: i tassi di interesse crescenti

Gli oneri finanziari di Italia e quelli di assicurare contro il rischio di default del paese sono aumentate del Venerdì mentre gli investitori posizionati prima di una serie di aste programmate da Roma la prossima settimana. I rendimenti dei titoli italiani e di dieci anni è aumentato di 13 punti base, al 5,89%. I CDS (credit default swap) a cinque anni è aumentato di 10 punti base a 518 bps. Ciò significa che costa 518.000 dollari a 10 milioni di esposizione. “Questo è il posizionamento prima delle aste. L’Italia ha un fitto calendario la prossima settimana,” ha detto un broker. Roma Martedì in programma di emettere obbligazioni e titoli indicizzati all’inflazione zero coupon. Giovedi, è stata la volta del debito nel medio e lungo termine. Il Tesoro renderà noti i dettagli delle operazioni Martedì dopo questo Venerdì. Quelli del premio sarà annunciato Lunedi Giovedi. Se l’UE non raggiunge l’accordo sulla parte superiore del 28 e 29 giugno a Bruxelles, sarebbe diventata la preda di speculatori, ha detto il leader italiano Mario Monti in un’intervista alla stampa il Venerdì. In questa intervista con diversi giornali europei, tra cui I britannici Guardian e italiano La Stampa, il signor Monti ha anche previsto un aumento di protesta popolare se la situazione economica ha continuato a deteriorarsi. “Non ci sarebbe attacchi speculativi sempre più forti in alcuni paesi, e le molestie dei paesi più deboli “, ha dichiarato nelle colonne del The Guardian.

“Questi attacchi non riguardano solo coloro che non hanno rispettato le norme stabilite dall’UE, ma anche tali paesi che l’Italia “, ha aggiunto. Queste parole di Mr. Monti sono state raccolte prima dell’apertura il Venerdì, un mini-summit a Roma tra i leader di Italia, Germania, Francia e Spagna, che sta preparando il prossimo vertice UE a Bruxelles. Se nessun piano credibile era quello di emergere, “la frustrazione popolare nei confronti dell’Europa per amplificare”, ha avvertito il signor Monti. “Per uscire in buone condizioni di questa crisi nella zona euro e l’economia europea, una maggiore integrazione è necessaria”, ha ulteriormente sottolineato, riporta il Guardian. Ma anche il Parlamento italiano, tradizionalmente pro-europea, è riluttante ad approfondire l’integrazione europea per fronteggiare la crisi, ha osservato Primo Ministro italiano. I talenti di mediatore Mr. Monti viene perseguito nell’ambito del mini-vertice il Venerdì, dove i leader delle maggiori economie dell’area dell’euro tenterà di conciliare posizioni molto divergenti a volte, di trovare soluzioni comuni alla crisi grave debito che colpisce l’unione monetaria. Giovedi sollecitato la Spagna zona euro senza indugio a formalizzare una richiesta di assistenza per le sue banche, e ha deciso di inviare una missione in Grecia dopo la formazione di un nuovo governo , mostrando la sua determinazione ad agire rapidamente per porre fine alla crisi. Il ministro delle finanze francese, Pierre Moscovici è stato riferito che Madrid cercherà il sostegno ufficiale della zona euro il Venerdì dopo la pubblicazione di una revisione contabile del suo settore bancario. Secondo il rapporto, le banche spagnole avrà bisogno di un massimo di 62 miliardi di euro, una cifra inferiore rispetto alle aspettative del mercato e la 100 miliardi proposti dalla zona euro.

Grecia, cercando il male minore (2°parte)

La questione è se questo discorso rimarrà invariata, non importa ciò che accade in occasione delle elezioni o in Germania sta giocando un bluff, sperando di convincere i greci a votare bene. Piotr M. Kaczynski, il Centro per gli studi politici europei a Bruxelles, è allineato con la linea dura. “Abbiamo bisogno di un partner di chiarire se la Grecia farà fronte ai suoi obblighi. Se la risposta è no, è l’opzione più costosa per loro e per la zona euro, ma dobbiamo rispettarla. L’altra possibilità è molto profonde riforme e soprattutto di un piano sostenibile e credibile “, dice. Kaczynski ha ricordato che il salvataggio ultima già scritto off metà del suo debitop. “Vedo molto difficile per un leader greco modificare le condizioni. L’Europa si opporrà “, conclude. Nessuno conosce esattamente le conseguenze di un crollo dell’euro, ma la gamma di aggettivi che gli analisti di gestire spazia dalla catastrofica all’inferno. Un rapporto di Barclays ha detto che è destinato a rimanere, in quanto i costi di un Greexit -neologismo che è riuscito a unire le parole stampa anglosassone Grecia (Grecia) e uscita (exit) – sarebbe troppo alto sia per Atene e per della zona euro. Una partenza disordinato potrebbe portare a una massiccia fuga di depositi, il collasso del settore bancario e un peggioramento della recessione lunga che costruisce la sua economia. Il FMI stima che il PIL greco, che dal 2008 è sceso del 16%, ha perso un altro 10% solo nel primo anno.

La banca HSBC, poco sospetto di simpatizzare con la sinistra radicale, dice che l’austerità ha portato al collasso dell’economia Ellenica. Il rischio principale per l’Europa è la diffusione non solo di salvare i due partner della Grecia (Irlanda e Portogallo), ma in Spagna e poi in Italia. “Si potrebbe concordare un programma con alcune concessioni da parte della troika, e rilassare il modo di ritardare il risanamento di bilancio e le riforme del settore pubblico “, gli analisti consigliano Barclays. In un altro dei molti rapporti che proliferano in questi giorni, HSBC prevede quattro scenari : la vittoria del protroika forze, una sconfitta di queste parti, ma senza lasciare l’euro, lasciando l’euro senza contagio o Greexit con contagio. In quest’ultimo caso aggraverebbe la recessione nella zona euro e sarà una sfida per la sostenibilità di paesi come Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia. Inoltre non è escluso che i sondaggi non danno alcun chiaro vincitore, come ha fatto un mese fa, e che l’ultimo chiaro fino a quando non si sa quando. Questa è la previsione di Nikos Konstandaras, vicedirettore del quotidiano filo-europeo Kathimerini. “Quello che è chiaro è che questa elezione non andrà un governo forte in grado di mantenere la Grecia nella zona euro e riformare l’economia,” dice. L’ottimismo è durato solo poche ore. I mercati sembravano fare affidamento sulla bontà degli aiuti alle banche spagnole hanno annunciato Sabato scorso solo durante il Lunedi mattina. Da lì è diventato chiaro che pochi investitori sono diffidenti nei confronti del debito di Spagna, e coloro che chiedono prezzi sempre crescenti. “Rajoy può provare a convincere i leader europei. Ma saranno raggiungere con gli obbligazionisti a Londra, che hanno già preso una decisione. Siamo inevitabilmente al totale l’intervento del governo “, ha detto un alto funzionario della Commissione.

Grecia, cercando il male minore

Oggi in Grecia il referendum otto mesi fa, che pose fine alla carriera politica dell’ex primo ministro George Papandreou. Quando ha annunciato che consulterà il pubblico se volevano continuare la politica di austerità, in altre parole, se si preferisce sbattere la porta verso l’Europa e la sua moneta comune, la pressione intensificata sul socialista e fu costretto a cedere il passo alla Lukas Papademos tecnocrate. Ora, con le elezioni fallite in mezzo, i greci devono rispondere alla stessa domanda: se le forze sono pro-establishment difendendo il salvataggio della UE e del FMI sono inclinate Syriza, un partito di sinistra cerca di quadrare il cerchio di respingere i tagli imposti da Bruxelles e Berlino e al tempo stesso a portare avanti come un membro a pieno titolo del club dell’euro. Le aspettative sono alte. Un ‘no’ al diradamento dei forzato e gravemente danneggiato il suo stato sociale potrebbe essere sufficiente a esaurire la pazienza d’Europa, che flirta con l’idea di far cadere il suo membro più debole. Non ci sono precedenti o la legislazione per mostrare la strada per un’uscita ordinata dalla valuta comune. Bruxelles ha alcun meccanismo di espellere la Grecia dall’euro, ma potrebbe optare per strozzature tecniche: prestiti congelare per un paese che ha solo 2.000 milioni nelle sue casse fino a giugno. Sembra chiaro che il progresso dell’euro significherebbe anche lasciare l’Unione europea. Ufficialmente, Bruxelles gestisce solo uno scenario: la Grecia proseguirà nei euro. Ma crepe negli edifici della capitale europea sfuggire altri discorsi.

Questa settimana trapelato che i governi dell’eurozona preparato piani di emergenza nel caso in cui la bomba nucleare esplosa finemente. I leader sono stati considerati, tra gli altri, l’idea di imporre limiti di prelevare contanti presso ATM, la circolazione dei capitali e la circolazione delle persone “almeno” in Grecia. Anche il trattato di Schengen potrebbe essere in pericolo. “Non siamo a conoscenza di questi piani”, ha semplicemente detto la Commissione europea. Il governo spagnolo non ha né confermato né smentito l’informazione. “Noi preferiamo non dire nulla perché si può solo perdere. Se facciamo piani, critichiamo perché si suppone che la Grecia uscire dall’Euro. In caso contrario, per essere irresponsabile nel non prevedere cosa potrebbe accadere “, chiedere scusa al Consiglio europeo. L’Europa trattiene il respiro prima della partita di poker che i politici giocano da oggi. Da un lato, la Grecia vuole allentare la cintura che rischia di soffocarla. Non è solo Alexis Tsipras, Syriza leader, il partito di rinegoziare. Il suo rivale, Antonis Samaras, il conservatore Nuova Democrazia, ha detto questa settimana che il piano di salvataggio morbido test in Spagna, dove il primo ministro più in grado di avviarsi verso l’Europa. Tsipras, nel frattempo, ha rilassato il suo discorso nei giorni scorsi. Dall’altra parte del tavolo, a Bruxelles, e in particolare a Berlino, sono convinti. “Le condizioni sono già stati approvati, non può essere messa in discussione. In questo siamo molto chiare “fonti puntuali nel governo di Angela Merkel, che ammettono” ulteriori incentivi “se Atene incontrato. “L’inizio della Grecia erodere ulteriormente l’unione monetaria, ma sarebbe venuto fuori peggio” questa settimana minacciato Jens Weidmann, presidente della Bundesbank e leader della linea dura. “Non possiamo permetterci di essere ricattato con i rischi di contagio”, ha aggiunto il capo della banca centrale tedesca.

Informati sulle migliori assicurazioni auto del mercato e risparmia! Vuoi ricevere le ultime news del nostro blog?

Sign up for Auto e Assicurazioni

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia