Archivi del mese gennaio, 2012

Assicurazione di viaggio, suggerimenti e consigli

2213

Questo è probabilmente uno dei più sicuri bisogno di tutte quelle persone che con il loro lavoro o solo per divertimento, fatto frequenti viaggi al di fuori dei rispettivi paesi, in cui viene presentato L’assicurazione di viaggio caso come una politica che protegge questi persone per ogni evenienza che possono sorgere nel corso del loro viaggio e al territorio molto straniero. In linea di principio, questa è l’assicurazione che ha una copertura che includono la malattia, gli infortuni, spostando le spese per il paese di origine così come la perdita del bagaglio, tra gli altri.

Assicurazione di viaggio

In realtà, ci sono paesi come Spagna, Grecia, Italia, Francia e Germania, che sono richiesti per i viaggiatori, che hanno l’assicurazione di viaggio, l’ingresso in caso contrario non ammessi. Assicurazione di viaggio, a differenza di quanto accade con il servizio assistenza di viaggio, copre tutte le spese sostenute durante il viaggio, basta inviare le ricevute e le fatture per tutti i servizi che sono state fatte in relazione al corso contingenze, che è comunemente noto come un rimborso. assicurazioni-di-viaggio_13_itDipenderà anche pesantemente la compagnia di assicurazione in cui il contratto di assicurazione, vengono scelti i piani, e il tipo di viaggio che è destinato a svolgere, sia nei viaggi di piacere e di svago o di lavoro. In ogni caso e assicurazione di viaggio della coppia, i viaggiatori devono prendere alcune raccomandazioni per mantenere e rendere il vostro soggiorno il più piacevole possibile e privo di incidenti che possono mettere in pericolo la loro sicurezza. Tra questi spicca, facendo caso alla segnaletica stradale, la protezione dei dati per lo svolgimento di transazioni presso gli sportelli automatici, oltre a mantenere una cassetta di sicurezza, carte di credito, passaporto e documenti più importanti, se possibile fare copie di loro per caso di furto o smarrimento, questi possono essere facilmente rinvenimento. Si noti che ora ci sono molte aziende che offrono prezzi di assicurazione di viaggio davvero conveniente, così il contatore è uno, è una scelta altamente raccomandato.

Assicurazione sanitaria, assicurazione sanitaria.

Un Assicurazione malattia come qualsiasi altro tipo di crediti polizza assicurativa si rivolge alla nostra salute o quella del nostro, per garantire che qualsiasi malattia o una disgrazia medici possono rivolgersi i migliori specialisti nel campo della medicina senza code di attesa sicurezza sociale è per qualcosa che molti non ha prezzo. Dobbiamo distinguere tra assicurazione sanitaria o assicurazione medica e assicurazione sulla vita , hanno detto, e mi ha spiegato che l’assicurazione sanitaria può essere contenuto all’interno di una sezione della polizza che copre l’assicurazione sulla vita è quello di coprire la morte o invalidità totale o parte dell’assicurato. Anche se si dovrebbe sapere che l’assicurazione sulla vita non può contenere la salute o politica mediche sono politiche separate.

Assicurazione sanitaria, assicurazione sanitaria

Grandi aziende come Adeslas ISFAS Asisa, Sanitas, Muface DKV e molti altri, contratto grandi aziende (dipendenti pubblici, insegnanti, ecc.) Che offrono ai loro dipendenti di questi tipi di assicurazione sanitaria o di assicurazione sanitaria , la possibilità che il dipendente hanno o si potrebbe desiderare di mantenere la sicurezza sociale (Servizio Sanitario nella vostra comunità). Altri clienti individualmente decidere per se stessi o la famiglia, noleggio di questa politica che ha pagato per le frazioni di azioni o di rendite con rate mensili, trimestrali o sei per la comodità degli assicurati..

Fonte: http://seguros-online.org

Come un contratto di assicurazione sulla vita

polizzamorte2011

Assicurazione sulla vita è forse una delle cose più importanti che una persona dovrebbe essere considerata come una misura preventiva per entrambe le attività personali quotidiane, e per i compiti da svolgere sul posto di lavoro. Tuttavia, è anche essenziale assicurare che il processo di approvvigionamento della politica va in linea con le esigenze e le necessità della persona, e che le condizioni sono giuste.

Come un contratto di assicurazione sulla vita

In primo luogo, scegliere una compagnia di assicurazione che è stimabile ed è di grande serietà, preferibilmente analizzare le varie opzioni prima di decidere, non essere influenzati da prezzi bassi, chiedere assolutamente tutte le domande, e richiedere tutte le garanzie l’azienda, perché, come sappiamo, assicurazione sulla vita è a lungo termine. Dopo aver verificato tutto questo, la persona deve esaminare attentamente il contratto di assicurazione e di verificare che stabilisce chiaramente la data di inizio e il termine di copertura. E’anche importante considerare che i più anziani si è, da 65 anni, soprattutto, più difficile è trovare una società in cui il contratto di assicurazione sulla vita.assicurazionemorte-img Quando si va a stipulare un’assicurazione, è indispensabile rispondere con vero foglio l’applicazione di assicurazione, tutte le questioni relative ai dati personali, storia medica, la solvibilità finanziaria, il tipo di assicurazione e l’importo che si desidera noleggiare. Inoltre, la persona deve assicurare che il contratto assicurazione, specifica che copra tutti i rischi che la persona interessata, verificare la descrizione della copertura assicurativa, e le esclusioni degli stessi. Infine, l’assicurato deve ricordare la data di scadenza di assicurazione, soprattutto se si vuole fare il recupero. Negli articoli precedenti abbiamo già affrontato il tema di assicurazione sulla casa e le sue principali caratteristiche , ha anche parlato dell’importanza di tale assicurazione, così come la loro copertura . Questa volta ci concentriamo in particolare su alcune raccomandazioni che dovrebbero essere considerate come aventi un assicurazione sulla casa , in base alle vostre esigenze.

Assicurazione sulla casa

Prima partenza da menzionare che è essenziale che il contratto di assicurazione sulla casa , per garantire tutte le case, è questa la prima casa o seconda, ricordate che esso è la tenuta di famiglia, e in tal senso noi consideriamo il suo valore. Nella stessa quindi è importante per acquistare l’assicurazione più adatta alle proprie esigenze, ovvero per soddisfare le esigenze di maggior interesse.

Qualcosa che può avere senso, ma dovrebbe anche essere considerato, non è quello di essere colpito dai prezzi bassi che offrono alcune compagnie di assicurazione, cioè, si dovrebbe scegliere l’offerta che soddisfa al meglio le caratteristiche e le esigenze della vostra casa e guidato da servizio allegati o promozioni speciali che alla fine non hanno fornito tali benefici.Prima di firmare il contratto di assicurazione , prendere tempo per leggere tutti e di ciascuno delle condizioni previste dal contratto, e siepi che sono stati concordati nel settore assicurativo e l’inserimento di assicurazione di responsabilità civile . Questo è importante per evitare sorprese in futuro ed essere sicuri di assumere esattamente quanto richiesto. Infine, sempre a portata di mano tutta la documentazione per la vostra assicurazione sulla casa, ricevute, contratti, termini e condizioni , ecc, in modo da potervi accedere in caso di necessità per ogni chiarimento o trasformazione, in aggiunta, se si decide di rinnovare l’assicurazione, informarsi presso altre società sui prezzi, in quanto può essere in grado di risparmiare qualche soldo.

Fonte: http://seguros-online.org

Atti di organizzazione interna della PA (2°parte)

ATI

Di questo processo di attenuazione del principio di legalità e di relativo ampliamento del potere regolamentare è espressione la c.d. delegificazione per cui determinate materie, non coperte da riserva di

regolamentare del governo. Di recente la materia ha avuto un nuovo assetto con la legge n. 59/1997,

art. 20 che prevede ogni anno, l’emanazione di regolamenti delegificanti. Secondo questa normativa risulta che siano gli stessi regolamenti ad indicare le norme di legge che vengono abrogate con l’entrata in vigore

di ciascun regolamento. In base a questi recenti .orientamenti il rapporto tra legge e regolamento

ha subito una profonda modificazione. Grande importanza hanno assunto ormai le fonti comunitarie che in virtù del principio di sussidiarietà, fatto proprio dal Trattato di Maastricht operano con oggetto generale. »

amministrazione-pubblica-digitale

Di grande rilievo è i l fatto che le fonti comunitarie, cosi come affermato dalla Corte di giustizia e dalla Corte costituzionale prevalgono sulle fonti primarie interne. Secondo questo principio la legge nazionale, sia anteriore che successiva, in contrasto con la normativa comunitaria, non può essere applicata da parte dei

giudici nazionali, ma disapplicata (per cui resta astrattamente in vigore).

Principali fonti comunitarie:

Trattati, istitutivi delle Comunità, ratificati con leggi ordinarie; Regolamenti: norme direttamente cogenti e applicabili nell’ambito degli stati membri senza bisogno di ricezione; Direttive, sono rivolte agli Stati e ne vincolano l’azione. Fonti secondarie. Si intendono con esse quegli atti o fatti normativi subordinati alle norme di grado superiore. Particolare rilievo fra queste hanno i regolamenti emanati dal Governo o dalla Pubblica amministrazione. La potestà regolamentare deve essere espressamente conferita dall’ordinamento giuridico che per il nostro sistema può essere riferito agli artt. 1, 3, 4 delle preleggi ed alla recente legge n. 400/1988, legge, ma già disciplinate con legge, vengono attribuite alla potestà T regolamenti si suddividono in statali e non statali. Tra i primi vi sono i T. governativi o presidenziali. Per questi i l procedimento di formazione si articola nel seguente modo: 1) Proposta del Ministro competente; 2) Parere obbligatorio ma non vincolante del C.S.; 3) Delibera Consiglio dei ministri, emanazione P. Repubblica. Visto legittimità, pubblicazione G.U. Sull’ammissibilità dei regolamenti ministeriali, in precedenza oggetto di discussione, si ha la disposizione della 1. n. 400 cit. che li disciplina. Questi non possono comunque adottare norme contrarie a quelle dei regolamenti governativi, per cui sono visti come fonti subsecondarie. Regolamenti di altre autorità statali sono quelli dei prefetti, Intendenti di finanza, Comandanti di porto, essi sono naturalmente subordinati a quelli governativi, ed hanno efficacia limitata territorialmente e scarsa

diffusione. I regolamenti regionali, previsti dall’art. 121 Cost., deliberati dai Consigli regionali, sono un’ulteriore specificazione della potestà legislativa ad essi attribuita. Ne godono sia le regioni a statuto speciale che quelle a st. ordinario. Si tratta con tutta evidenza di regolamenti di

esecuzione, essendo dubbia’ la possibilità per le regioni di mettere

regolamenti indipendenti o delegati. Analoga facoltà regolamentare compete agli enti territoriali come dettato dalle norme costituzionali sul decentramento artt. 128 e 5. Tal autonomia normativa è stata potenziata dalla 1. 142/90 art. 5.

Atti di organizzazione interna della PA

01-pubblica-amministrazione

Fra le fonti primarie non si possono annoverare gli statuti delle regioni ad autonomia speciale in quanto, approvati con leggi costituzionali rientrano fra le fonti superprimarie, mentre gli statuti delle regioni ordinarie sono, secondo il disposto dell’art. 123 Cost. “Deliberati dai consigli regionali e approvati con legge della Repubblica”. Malgrado opinioni discordi, gli statuti debbono considerarsi atti legislativi regionali, anche se sono sottoposte al controllo di una legge statale, che interviene comunque dopo l’approvazione nella fase integrativa dell’efficacia. assNegli statuti vi è un contenuto necessario, fissato dalla Cost. riguardante l’organizzazione interna della Regione (Consiglio, Giunta, Presidente), la legislazione regionale ha rispetto a quella statale sue proprie caratteristiche, è territorialmente circoscritta, e può esercitarsi solo sulle materie ad essa attribuite. La legge regionale si articola secondo tre specie di competenza: potestà 1.esclusiva, potestà concorrente, potestà attuativa. La prima, la potestà legislativa esclusiva o piena spetta alle sole regioni ad autonomia speciale e alle Provincie di Trento e Bolzano. Nelle materie per le quali è prevista, le regioni hanno potestà esclusiva, col solo limite cella Costituzione dell’interesse nazionale o delle altre regioni. La competenza ripartita o concorrente è tipica delle regioni a statuto ordinario ed è prevista per le materie elencate all’art. 117 Cost. Questa deve esercitarsi entro i limiti posta da una legge statale (1. cornice o quadro) che fissa le norme di principio nella materia oggetto di legge. La potestà attuativa come stabilisce il 2° comma dell’art. 117 Cost. si esercita tramite legge della Repubblica che può demandare alla Regione emanare norme per la loro attuazione.

Queste ultime fonti regionali esaminate, rientrano sempre fra le, norme infra-statali, mentre i regolamenti comunitari di cui ci ‘ occuperemo sembrano collocarsi fra fonti primarie sovranazionali. Questi regolamenti

sono direttamente obbligatori e applicabili in ciascuno stato membro ed hanno come destinatari oltre gli stati, le persone fisiche e giuridiche, i giudici e le altre pubbliche autorità. Leggi ordinarie, atti normativi statali aventi forza di legge, leggi regionali costituiscono l’area della legge. E’ opportuno verificare adesso quale è la portata del tradizionale principio di legalità nel diritto amministrativo. Secondo un senso, che ha perlopiù valore storico, esso significa prevalenza della legge rispetto agli altri atti«éei pubblici poteri, per cui

nel caso di contrasto dell’attività amministrativa con la legge, si ha l’illegittimità della prima. Secondo un’accezione seguita anche dalla giurisprudenza il principio indica che ogni provvedimento è espressione di un potere riconosciuto all’amministrazione da una norma specifica. In questo senso non si ha però una formulazione della Costituzione che prevede sì, una serie a riserve di legge concernenti l‘amministrazione, ma non contiene alcuna riserva a contenuto generale per essa. Da ultimo il principio di legalità viene inteso nel senso che debbono essere previsti da una norma’ di legge i provvedimenti che incidano unilateralmente e imperativamente su situazioni soggettive di terzo (procedimenti ablatori e altri restrittivi dei diritti dei soggetti) secondo riserva di legge prevista dall’art. 23 Cost. A questi si possono aggiunger!

I procedimenti sanzionatoti, disciplinari etc. Al di fuori della sfera dei poteri autoritativi, il principio opera come quello che stabilisce le regole dell’esercizio del potere anche se coi regolamento o altra fonte secondaria.

Informati sulle migliori assicurazioni auto del mercato e risparmia! Vuoi ricevere le ultime news del nostro blog?

Sign up for Auto e Assicurazioni

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia